EUROMAYDAY

EUROMAYDAYS - THE NED

Dodici mesi esatti ci separano dall'apertura dei cancelli di Expo2015: il grande evento che soprattutto nell'ultimo anno ha concentrato su di sé aspettative, roboanti promesse di progresso e sviluppo, ma anche tutto il peggio di una ricetta di ripresa economica centrata su precarietà lavorativa, speculazione finanziaria, cemento, stato d'eccezione e poteri speciali.

A un anno da Expo 2015 e in prossimità del semestre di presidenza italiana dell'Unione Europea, stiamo pensando in grande: l'appuntamento dell'Euromayday 2014 non si esaurirà nella Parade del 1 Maggio ma aprirà una tre giorni di dibattiti, proposte e azioni: The NED, i NoExpoDAys.

#NoFreeJobs: Contestato Maroni a Rho Verso il corteo #NoExpo dell’11 ottobre a Milano Le belve precarie sono tornate! Oggi in occasione dell’inaugurazione della nuova sede di una lista civica rhodense, in cui era presente il Presidente della Regione Lombardia Maroni, siamo andati a portare il nostro saluto, ricordando che senza reddito non si vive e gratis non si lavora. Dopo le grandi promesse di un Expo “Mafia free” e di...
continua »
Meglio tardi che mai? A una prima occhiata sarebbe stato meglio mai e punto. Sarebbe stato almeno più coerente. Il sito #openexpo appena inaugurato, e rilanciato in rete dagli account Twitter di Expo, Renzi e PD, è poco più che una sòla, una delle ormai classiche operazioni di washing a cui Expo ci sta abituando. Un sito che raccoglie dati già disponibili sul sito di...
continua »
Appunti sul fallimento della #BreBemi e perché anticipa il modello Expo 1) 20 anni di progetto per collegare in 62km Brescia ovest a Melzo 2) il costo previsto di 866mln è lievitato a 2,4mld..e l’investimento che era (nelle intenzioni) completamento privato ha richiesto come stampella detrazioni fiscali 3) al di là che non ci sia un solo benzinaio, segnaletica in ingresso né controlli tutor non è corretto dire che non esistono aree sosta, peggio: ce ne...
continua »
Volantinaggio noexpo al GP di Monza “La grande bufala di EXPO 2015 // The great lie: EXPO 2015 Debito. Cemento. Precarietà. In questi mesi sentiamo sempre più parlare di EXPO, della sua macchina che risolleverà il paese e darà un volto di progresso all’Italia. Siamo andati a scavare dietro questa macchina e abbiamo scoperto un po’ di utili informazioni per combattere la grande bufala di EXPO 2015. Prendendo le informazioni del...
continua »
Sciopero a Eataly, 30 e 31 agosto Pubblichiamo il comunicato di lavoratrici e lavoratori di Eataly di Firenze, che rispondono al loro “licenziamento” con uno sciopero il 30 e 31 agosto Abbiamo deciso di scrivere queste righe, da dipendenti di Eataly, conseguentemente alla notizia del nostro “licenziamento”, o, più formalmente, al non rinnovo del contratto. Andando con ordine, vorremmo cominciare sottolineando tre punti molto forti tratti dal Manifesto dell’Armonia di Eataly: “2....
continua »
Expo “armato” per nutrire il pianeta Un altro degli sponsor di Expo 2015 che suscita non poche perplessità per quanto riguarda la compatibilità etica con i valori della manifestazione e, in particolare, con il Padiglione della Società Civile, è Selex Es. La Selex Es è una società del Gruppo Finmeccanica nata dalla fusione delle vecchie Galileo, Elsag e Sistemi Integrati in seguito ad un piano di ristrutturazione che ha comportato quasi...
continua »
Fondazione Triulza, la riserva “protetta” delle buone intenzioni Tra i fornitori ufficiali di Expo 2015 compaiono Coca Cola e San Pellegrino. La prima multinazionale – partner ufficiale per la vendita di soft drink durante i 6 mesi di Esposizione Universale – ha una ampia e documentata storia di violazioni dei diritti umani in mezzo mondo a partire dalla fondazione nel 1891 ad oggi. La seconda azienda – che venderà l’acqua ai visitatori di...
continua »
Grandi opere e megaeventi: liberiamocene – 11-12ottobre2014 Milano Le cronache e le inchieste delle ultime settimane hanno rivelato un quadro di corruzione e malaffare che lega tra loro mega-eventi e grandi opere, da Expo al TAV, passando per Mose e la ricostruzione post sisma de L’Aquila. Le lotte territoriali e i movimenti non hanno avuto bisogno dei tribunali per svelare questo legame, da anni denunciamo che dietro questi grandi progetti che devastano i...
continua »
11/12 ott a Milano | Grandi opere e megaeventi: liberiamocene! Le cronache e le inchieste delle ultime settimane hanno rivelato un quadro di corruzione e malaffare che lega tra loro mega-eventi e grandi opere, da Expo al TAV, passando per Mose e la ricostruzione post sisma de L’Aquila. Le lotte territoriali e i movimenti non hanno avuto bisogno dei tribunali per svelare questo legame, da anni denunciamo che dietro questi grandi progetti che devastano i...
continua »
Grandi opere e megaeventi: LIBERIAMOCENE! 11/12 ottobre 2014 – Milano Le cronache e le inchieste delle ultime settimane hanno rivelato un quadro di corruzione e malaffare che lega tra loro mega-eventi e grandi opere, da Expo al TAV, passando per Mose e la ricostruzione post sisma de L’Aquila. Le lotte territoriali e i movimenti non hanno avuto bisogno dei tribunali per svelare questo legame, da anni denunciamo che dietro questi grandi progetti che devastano i...
continua »
GRANDI OPERE e MEGAEVENTI: LIBERIAMOCENE |11-12ottobre2014 Milano Le cronache e le inchieste delle ultime settimane hanno rivelato un quadro di corruzione e malaffare che lega tra loro mega-eventi e grandi opere, da Expo al TAV, passando per Mose e la ricostruzione post sisma de L’Aquila. Le lotte territoriali e i movimenti non hanno avuto bisogno dei tribunali per svelare questo legame, da anni denunciamo che dietro questi grandi progetti che devastano i...
continua »
Tra “tavoli” e diritto alla città Abbiamo seguito con attenzione la discussione in corso a Milano tra i diversi spazi sociali occupati sull’opportunità o meno di aprire un confronto con l’amministrazione comunale. Un’occasione che potesse funzionare, allo stesso tempo, come “sospensione temporale” della politica degli sgomberi che ha caratterizzato anche questa Giunta; e come possibilità di una discussione vera su cosa possa diventare questa città per chi ci vive, ci lavora,...
continua »
Toc toc..che fate uscite? No, occupato | comunicato Dinamica pubblica, apertura a tutti i soggetti della galassia dell’autogestione e moratoria sugli sgomberi pendenti sugli spazi occupati della città. Con questo indirizzo abbiamo risposto all’anomala convocazione dell’amministrazione comunale per sondare la serietà del tavolo aperto sul tema degli spazi sociali a Milano. Una convocazione, a cui crediamo non sia estranea la preoccupazione delle istituzioni di arrivare a una normalizzazione sociale e “territoriale” in vista...
continua »
Le Belve Precarie si ribellano al lavoro gratuito di Expo 2015 CiEsseVi: Cercasi Schiavi a Volontà Oggi 4 giugno a Rho le belve precarie hanno tirato fuori gli artigli contro il lavoro gratuito di expo 2015 scorrazzando per le vie della città e segnalando i centri del reclutamento dei “volontari” lavoratori gratuiti per la grande baracconata di Expo 2015. Gli attivisti del Centro Sociale Sos Fornace e del Punto San Precario di Rho hanno fatto tappa...
continua »

continua »
Manifestazione NoCanal BASTA CHIACCHIERE, VOGLIAMO I FATTI! FERMARE I CANTIERI CANCELLARE LA VIA D’ACQUA SUD Nonostante gli arresti e le confessioni di Maltauro, nonostante le dichiarazioni di Pisapia e di altri esponenti dell’amministrazione comunale, nonostante Metropolitana Milanese sia giuridicamente reponsabile dei cantieri nella figura del D.L Ing. Stefani, i lavori della via d’acqua proseguono anche oggi con la… presenza degli addetti Maltauro, in zona Lorenteggio, tra il...
continua »
LEGGI E SCARICA IL DOSSIER Il testo Nessuna faccia buona, pulita e giusta a EXPO 2015 – Dossier su Slow Food, Coop Italia e Eataly è una critica del grande evento milanese che, concentrandosi sui tre attori che danno sostanza al tema ufficiale, intreccia analisi del discorso pubblico, politica economica e antispecismo. Autore di questo dossier, uscito nel maggio 2014, è il gruppo “Farro&Fuoco – Alimenta il conflitto.  
continua »
#askExpo: ennesimo flop del brand Expo2015 Voleva essere, nelle intenzioni di Expo2015, l’occasione per lanciare in maniera social e smart la campagna di reclutamento delle migliaia di volontari per i freejobs, che costituiranno, di fatto, la preponderante opportunità occupazionale a reddito zero del megaevento. #askExpo l’avevano chiamata, come dire, chiedi e ti sarà dato, ma si è rivelato un boomerang totale, da un punto di vista mediatico, e l’ennesimo epicfail di...
continua »
#askExpo – Volontari e free jobs Expo risponde alle domande degli utenti via twitter mercoledì 21 maggio a proposito del reclutamento dei 18000 volontari che dovrebbero garantire lo svolgimento del grande evento del 2015. La rete si ribella e l’occasione si trasforma in un’operazione di smascheramento delle contraddizioni insite nel sistema Expo. LEGGETE A QUESTI LINK I TWEET PIU’ POPOLARI! OffTopic Lab San Precario Milano Diego Weisz
continua »
Il 16\17\18 Maggio 2014 si è svolto a Roma presso il Forte Prenestino, l’incontro nazionale di Genuino Clandestino, movimento nazionale  per l’autodeterminazione alimentare (http://genuinoclandestino.noblogs.org/). Una comunità eterogenea che riunisce contadini\contadine, allevatori\allevatrici, singoli soggetti, famiglie, cittadini, associazioni di diversa natura, gruppi informali in difesa delle terre, fricchettoni d’oggi e d’altri tempi. Scopo della tre giorni è stato quello di allargare la comunità, aggiornarsi sui progetti specifici che si portano...
continua »